Infami senza lode

Retour aux publications
Auteur
Marco De Biase
Année
2014
Pages
158

Il libro
Infami senza lode narra le vicende di una parte dei migranti di origine italiana a Toronto e di quelli rimasti in una comunità dell'entroterra campano. Questo libro non è la solita etnografia di Little Italy, ma punta ad analizzare le biografie di uomini e donne in carne e ossa tra il partire e il restare. L'autore si spinge fin dentro le periferie degradate e povere della metropoli canadese e alcuni ambienti della manovalanza camorristica campana, riflettendo sui dispositivi di razzizzazione e criminalizzazione che investono sia i migranti di origine italiana non integrati a Toronto, sia i giovani "rimasti" in una comunità dell'Italia meridionale. In questo senso, si approda all'analisi dei meccanismi di assoggettamento, che seppur in contesti politici, sociali, economici e culturali diversi, riproducono incessantemente il dominio e la subordinazione, generando micro-resistenze fatte di devianza, dissolutezza, illegalismo, criminalità. Una comparazione che, nella quotidianità dell'esclusione e della differenza da un lato all'altro dell'Oceano, ha svelato molte contraddizioni sottese all'esperimento multiculturale in atto a Toronto e alle narrazioni culturaliste che investono sia la "comunità italiana" in Canada, sia la "comunità dei rimasti" in Italia. 

L'autore
Marco De Biase è Aspirant-Fnrs presso Germe (Groupe de recherche sur les relations ethniques, les migrations et l'egalité) all'Université Libre de Bruxelles e ricercatore di URiT (Unità di ricerca sulle topografie sociali) all'Università degli Studi di Napoli "Suor Orsola Benincasa". Si occupa di etnografia sociale e urbana nello studio dei mondi criminali, delle migrazioni e dei movimenti sociali. Tra le sue ultime pubblicazioni: Come si diventa camorristi. La trasformazione di una società meridionale, Mesogea, Messina 2011.